Sette minuti

Sette minuti.
Sette interminabili minuti sulla banchina della metro, con l’inverno a farsi spazio tra le persone, sagome scure che si confondono nella sera, le mani affondate nelle tasche delle giacche, quelle più audaci impegnate a digitare lettere e numeri sugli schermi usurati di smartphone e tablet.
Sette minuti di attesa non mi bastano per rendermi conto che la direzione in cui sto andando non è quella giusta. Faccio appena in tempo a specchiarmi nel vetro del vagone che prende velocità quando la voce impietosa della signorina della GTT mi riporta alla realtà, “ma no… ma come Porta Susa?!”. Con fare disinvolto mi avvicino all’uscita, cercando di nascondere il velo di imbarazzo che è sceso sul mio viso. Le porte scorrevoli del vagone in cui mi trovo si aprono sputando fuori una manciata di gente che frettolosa si dilegua, chi a destra chi a sinistra. Mi dirigo verso le scale mobili. La borsa su una spalla, la busta della spesa sull’altra a fare da contrappeso. Il cappotto pesante che ondeggia al ritmo dei miei passi, mentre attraverso questa specie di cavalcavia e raggiungo la banchina opposta.
Ecco, ora sì che la direzione è quella giusta.
O forse no.
Forse è proprio questo il punto, mi dico.
Forse non necessariamente la direzione giusta è quella che mi riporta a casa. Forse dovrei trovare il modo di tornare lì, nel punto esatto in cui, quel giorno, mi sono persa. E dovrei riprendermi tutto: gli occhi che brillano, i sorrisi che abbagliano. Le carezze sincere. L’allegria. E i battiti. E la vita. Tutto.
Bene, allora io vado.
E voi, tranquilli, non mi cercate: ché a cercarmi son già bravissima da me.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...